News

SOGESID | Incontro con Marco Miccoli (PD)

4 July 2020

Comunicato stampa – Roma 4 luglio 2020 | Dopo il Decreto “Milleproroghe” che, grazie all’emendamento dei Deputati di LeU ha disposto il differimento della riduzione delle convenzioni tra Ministero dell’Ambiente e SOGESID, abbiamo ripreso il confronto con tutte le forze politiche di maggioranza. Il tempo passa e a partire dal 2021, se nulla cambia, la crisi occupazionale sarà inevitabile. A seguire il resoconto dell’incontro col Responsabile lavoro del PD Marco Miccoli. Presto, augurandoci convergenza con le altre OO.SS., nuovi aggiornamenti.

Abbiamo appreso in queste settimane che la Convenzione quadro tra Ministero dell’Ambiente (MATTM) e SOGESID è, come spesso accade, «più realista del re»: la riduzione delle commesse, stabilita dalla Legge di Bilancio del primo Governo Conte, e nonostante sia stata differita di un anno grazie alla pressione delle lavoratrici e dei lavoratori e al contributo convinto di alcune forze politiche della maggioranza, sarà già massima dal 2021 – nonostante la Legge lasciasse margini per una riduzione più graduale quanto meno all’inizio. Continuiamo poi a non vedere un piano strategico della Società in grado di colmare i vuoti che dal Primo gennaio prossimo saranno inevitabili, e dunque capace di tutelare i livelli occupazionali.

Ma c’è una questione ulteriore, che non riguarda solo i dipendenti SOGESID, ma il futuro del Paese: con quali competenze si pensa di poter accedere al Recovery Fund che, come è noto, vincolerà le risorse concesse all’Italia a una effettiva conversione ecologica? Il concorso disposto dal MATTM, non solo non ha assicurato il giusto riconoscimento a chi da anni garantisce il funzionamento dello stesso MATTM e delle politiche ambientali, ma prevede numeri insufficienti per far fronte alla mole di lavoro qualificato che sarà necessario al Paese nei prossimi anni.

Per questi gravi motivi, abbiamo chiesto un incontro alla Segreteria nazionale del Partito Democratico e il 3 luglio scorso abbiamo avuto modo di incontrare il Responsabile lavoro, Marco Miccoli. È stato un incontro positivo, nel quale abbiamo riscontrato una convinta disponibilità a risolvere una volta per tutte il problema per noi decisivo della continuità occupazionale, progettando nello stesso tempo un investimento straordinario sulle competenze fondamentali per affrontare il mondo segnato dalla pandemia e dal disastro climatico.

Alla luce della discussione, siamo convinti più che mai che sia tornato il momento di avviare una interlocuzione con tutte le forze politiche di maggioranza, onde individuare il percorso legislativo adeguato agli obiettivi fin qui descritti. In questo senso, continueremo con tenacia ad adoperarci per ottenere soluzioni che garantiscano il futuro delle lavoratrici e dei lavoratori SOGESID; già dalla prossima settimana e auspicando la convergenza con le altre OS presenti in azienda.

CLAP SOGESID