News

Riders - Scioperi

I diritti dei riders | Le CLAP in TV

20 June 2018 |  Clap Roma

Prima ad “Agorà”, poi a “Porta a porta”, ieri (19.06) l’Avvocato delle Camere del Lavoro Autonomo e Precario Alessandro Brunetti è intervenuto nel dibattito – politico e giuslavoristico – sui diritti per i riders e il lavoro nella Gig Economy. Affondi importanti che rispondo agli eventi di queste ore concitate. Dopo aver presentato una bozza di Decreto Legge molto radicale, infatti, il Ministro Di Maio ha incontrato le maggiori piattaforme del Food Delivery, sollecitando la contrattazione collettiva. Contrattazione che, nelle parole del ceo di Foodora, potrebbe da subito cancellare il riferimento alla natura subordinata del rapporto di lavoro. Poco fa, invece, Zingaretti ha presentato la proposta di Legge regionale. Seguiranno presto aggiornamenti e analisi ulteriori.

Vedi il servizio e l’intervista di “Agorà”

Vedi il servizio e l’intervista di “Porta a porta”  

 

Leggi anche l’approfondimento dell’Avvocato Brunetti: Lotte e diritti nel mondo della Gig Economy

Mobilitazione McDonald's 2

Un fallimento FAST che ci lascia senza FOOD

22 May 2018 |  Clap Roma

Prendi un’azienda, spolpala; aprine altre altrove, magari cambiando nome. Quando il fallimento è imminente, fai finta di nulla. Quando il fallimento arriva, svignatela. Una storia (maledettamente) italiana. Succede a Roma, in piazza Pio XI, a due passi dal Vaticano. Si tratta di un McDonald’s, quello gestito dalla Dave S.r.l.; tante vetrine, una storia lunga alle spalle. Si tratta di trenta tra lavoratrici e lavoratori che finiscono in strada. Donne e uomini, italiani e migranti, famiglie e giovanissimi: fotografia di gruppo di chi, dall’oggi al domani, ha perso lavoro e soldi.

>> Read more

Mobilitazione McDonald's

Roma | Mobilitazione lavoratrici e lavoratori McDonald’s

22 May 2018 |  Clap Roma

Roma 22.05.2018 – Comunicato stampa

:: Fallimento negozio McDonald’s ::

Lavoratrici e lavoratori si mobilitano: “McDonald’s trovi una soluzione!”

Con sentenza del Tribunale di Roma dell’11 aprile scorso, la Dave S.r.l., gestore del negozio McDonald’s di piazza Pio XI (Roma), è stata dichiarata fallita. Questo, nonostante l’andamento tutt’altro che negativo dell’attività commerciale. La mala gestione della Dave S.r.l. è ricaduta integralmente sui dipendenti, che, tra l’altro, hanno continuato a lavorare senza percepire alcuna retribuzione fino al 17 aprile e che, soprattutto, da allora sono senza occupazione e senza stipendio.

>> Read more

Festival CLAP

CLAP and GO! | Festival del lavoro vivo e precario

10 May 2018 |  Clap Roma

Alla rincorsa di diritti e reddito

:: Da venerdì 25 a domenica 27 maggio, tre giorni di festa, musica, teatro, visioni e parole per sostenere le Camere del Lavoro Autonomo e Precario, dal 2013 sperimentazione di sindacato sociale, solidale, mutualistico.

Un Festival per confrontarci sulle forme di organizzazione e di tutela nel tempo della Gig economy, della dittatura degli algoritmi e delle piattaforme, dei lavoretti perenni, del lavoro gratuito, del lavoro autonomo povero e senza diritti, della precarietà dilagante, della disoccupazione strutturale. Uno spazio di incontro per disegnare insieme l’alfabeto dello sfruttamento e delle possibili resistenze; per capire come si lavora e si sopravvive nei distretti della cultura, della comunicazione, dello spettacolo.

>> Read more

Focus

Decreto dignità - Di Maio e Conte

Dal Decreto dignità ai riders: promesse roboanti, norme spuntate

4 July 2018 |  Clap Roma

Dopo la catastrofe del Jobs Act, gli interventi sul lavoro del governo giallo-verde vengono definiti di “sinistra”. Ma sotto il “buon senso”, si nascondono pochezza e insidie. Bene chiarire, subito.

Due premesse fondamentali. La prima: il Decreto dignità non cancella la chiusura dei porti né renderà inoffensiva la flat tax. Che in Italia ci siano due governi, evidentemente in competizione, ci è chiaro; che il governo dei 5S riesca a sopravvivere a quello di Salvini, tutto da dimostrare; che la Lega stia trainando la diarchia, al momento, è più che una certezza. Seconda premessa: le reazioni del PD al Decreto dignità, tutte rigorosamente dalla parte delle imprese e dei poteri forti, spiegano – se ancora ce ne fosse bisogno – lo spostamento a destra della società italiana; con esso, il mostro populista che ci tocca in sorte. Più il PD parla, più lo scenario weimariano impazza, più Salvini ride.

>> Read more

01-05-2018. Bologna, centro. Parade dei riders con internazionale trash ribelle e riders union. Sanzionato un carrefour aperto per il 1 maggio in via sant'isaia. Foto Michele Lapini/Eikon

Riders | La posta in gioco al tavolo con il ministro

29 June 2018 |  Avvocato Alessandro Brunetti

Dopo gli incontri del ministro Di Maio con i riders e le imprese della Gig Economy, sui media è trapelato il testo del “Decreto dignità” annunciato e poi congelato dal ministro. Nella sostanza, il decreto adeguerebbe la definizione di lavoro subordinato rendendola applicabile anche all’attività dei riders. Oltre ai ciclofattorini, che uscirebbero dalla sfera priva di tutele del lavoro autonomo, la misura investirebbe una fetta di falso lavoro autonomo (c.d. parasubordinato) ben più ampia.

>> Read more

Riders - Mobilitazioni

Lotte e diritti nel mondo della Gig Economy

13 June 2018 |  Avvocato Alessandro Brunetti

A partire dalle battaglie dei riders e dal fitto dibattito di questi mesi, un importante contributo, giuridico quanto politico, dell’Avvocato Alessandro Brunetti ::

LA FABBRICA DEL SOGGETTO

:: Spesso e giustamente ci si interroga, dal punto di vista teorico-politico, sui “nuovi” lavori e, analizzandoli, si tenta di tracciare delle mappe; ovvero di coglierne le tendenze di fondo, per mettere in luce le penosità e le possibili vie di fuga. Il punto chiave, per ogni mappa, è che sia sincera. Servono delle coordinate oggettive per poterla leggere, altrimenti – se viene meno l’accuratezza geometrica – è inservibile.

>> Read more

Riders a Bologna

Riders | «Per noi, per tutti»

6 June 2018 |  Clap

Giornate importanti per i riders in mobilitazione. Giovedì 31 maggio, a Bologna è stata sottoscritta la Carta dei diritti dei lavoratori digitali, mentre lunedì 4 giugno il nuovo Ministro del Lavoro Di Maio ha incontrato una delegazione di riders per avviare il confronto e insistendo sull’introduzione prossima del salario minimo orario. Anche la Regione Lazio, poi, sta mettendo in campo un intervento normativo a tutela delle lavoratrici e dei lavoratori delle piattaforme. Si tratta, a tutti gli effetti, di un salto di qualità, esito delle lotte straordinarie di questi mesi! Il protagonismo dei riders e l’attenzione politica nei loro riguardi possono essere occasione – e in parte lo sono già – per fare luce sulla piaga assai più ampia del lavoro sottopagato e senza diritti. Molto, ovviamente, dipenderà dalla continuità del conflitto e dei processi di organizzazione. Così come sarà decisivo conquistare diritti esigibili, perché sottoscritti da tutte le parti (Deliveroo e Foodora, per esempio, non hanno sottoscritto la Carta di Bologna), e universali, contro ogni perimetro corporativo.

>> Read more

Appuntamenti

Jun 06 16:30

Padova | Riders: quali diritti, quali tutele

Centro Universitario Zabarella, via Zabarella, 82 Padova

May 19 16:00

Roma | Assemblea nazionale delle CLAP

Esc, Atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

May 04 17:00

Roma | Corso di formazione sindacale

Esc, Atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Apr 06 17:00

Roma | Corso di formazione sindacale

Esc, Atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Mar 08 11:00

Mar 05 18:00

Roma | Corso di formazione sindacale

Esc, Atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Feb 09 17:00

Roma | Corso di formazione sindacale

Esc, Atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Feb 07 17:00

Assemblea delle lavoratrici e dei lavoratori di “Villa delle Querce”

Centro "AD GENTES" - Missionari Verbiti, via dei Laghi bis, 52 Nemi

Dec 15 17:00

Roma | Corso di formazione sindacale

Esc, atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Dec 13 17:30

Roma | Presentazione di “Reddito di cittadinanza”

Esc, atelier autogestito, via dei Volsci 159 Roma

Chi siamo

Chi siamo

Come nascono le CLAP

La precarietà è la condizione contemporanea del lavoro e della vita. Ha cominciato a esserlo, soprattutto per le giovani generazioni, a partire dalla metà degli anni ’90, si è consolidata negli anni zero; con la crisi è divenuta, propriamente, condizione generalizzata. Tanto che sono venute meno le demarcazioni, ancora evidenti solo un decennio fa, tra lavoro precario e lavoro stabile e, con l’approfondimento della catastrofe economica nell’Eurozona, tra lavoro e disoccupazione.

Sarebbe più opportuno, per afferrare con una parola il mercato del lavoro, e raccontare le nostre vite, usare la nozione di transizione: da un lavoro precario all’altro, dalla partita Iva al contratto precario (e viceversa), dall’impiego stabile alla disoccupazione. Ancora: da un paese all’altro, assumendo che oggi le migrazioni non riguardano più soltanto le popolazioni del Sud o dell’Est del mondo, ma coinvolgono con forza giovani e meno giovani del Sud Europa.

>> Read more

iww

Solidarity Forever

DI FRANCESCO RAPARELLI**

Appunti sul sindacalismo rivoluzionario americano e quello da costruire in Europa

1. A conclusione dell’opuscolo curato dal Collettivo di “Primo maggio”, La tribù della talpe, Sergio Bologna presenta stenograficamente i tratti qualificanti della «leggenda» dell’Industrial Workers of the World e, parafrasando Mario Tronti e il suo Lenin in Inghilterra (1964), propone: «IWW a Torino» (BOLOGNA 1978). Dalla fabbrica alla società, dalla centralità dell’operaio-massa alla circolazione delle merci, la logistica: questo il passaggio imposto dalla ristrutturazione capitalistica targata Agnelli. Se alla fabbrica si sostituisce il territorio, allora, questa l’ipotesi politica di Bologna, decisivo riscoprire la storia del sindacalismo rivoluzionario americano, le sue forme organizzative e di lotta, il suo piglio combattivo, generoso e libero dalle ideologie.

>> Read more