Marsiglia. Economia dei lavoratori

Precari a vita con il Jobs Act?

10 April 2014

10 aprile - Jobs ActCos’è il DL Poletti?
Come cambiano i contratti?
Apprendistato, stage e lavoro gratuito: come fermare il Governo Renzi?
Reddito di base, salario minimo, nuovo welfare: come auto-organizzarsi?

CLAP (Camere del Lavoro Autonomo e Precario) presentano:

Precari a vita con il Jobs Act?

Assemblea pubblica verso la manifestazione nazionale del 12 Aprile e il Maggio di lotte precarie europee

Giovedì 10 Aprile, ore 17.30 press OFFICINE ZERO, Via U. Partini 20, Casalbertone – Roma

“un torto fatto a uno di noi è un torto per tutti”

 

>> Read more

Jobs Act: il disastro fatto e quello in corso d’opera

10 April 2014

Poletti1. Il Decreto legge 20 marzo 2014

E’ stato pubblicato il 20 marzo 2014 sulla Gazzetta Ufficiale , e quindi è operativo a tutti gli effetti, il decreto con cui il Consiglio dei Ministri, nella riunione del 12 marzo, su proposta del Presidente Renzi e del Ministro del Lavoro Poletti), ha approvato disposizioni urgenti sul contratto a termine e sul contratto di apprendistato, a cui è stato aggiunto in extremis un articolo riguardante il rifinanziamento dello sgravio contributivo per i contratti di solidarietà per una somma complessiva di 15 mil. di Euro per l’anno in corso.

Del tanto roboante JOBS ACTC che doveva ridurre la precarietà e rilanciare l’occupazione, per ora non c’è che un atto di ulteriore liberalizzazione dell’accesso a queste due forme contrattuali che ne rende più precarie le condizioni di lavoro , intervenendo anche a diminuire le già misere retribuzioni degli apprendisti, e un intervento sulla documentazione di regolarità retributiva delle imprese (DURC), che rende meno stringenti i controlli e facilita le procedure per le aziende.

>> Read more

Alzare il tiro – Sergio Bologna scrive al cd di ACTA

29 March 2014

QS1Carissime/i,

la discussione che si è aperta in questi giorni sulle politiche del lavoro del governo Renzi ci ha dimostrato una volta di più l’ottusa resistenza che gli ambienti politici, accademici e sindacali – tranne alcune eccezioni – continuano ad opporre ad una visione moderna del lavoro. Mentre il Parlamento Europeo, che non è l’istituzione più vicina ai cittadini, dichiara a larga maggioranza che i freelance hanno gli stessi diritti sociali dei lavoratori dipendenti, le nostre classi dirigenti ripropongono uno schema che riconosce come “lavoro” solo il lavoro dipendente oppure le varie forme in cui il lavoro dipendente può essere reso “flessibile”. Deplorevole di questo atteggiamento non è tanto – o non solo – il disconoscere l’esistenza di altre forme di attività lavorativa quanto il persistere di una politica di flessibilizzazione del lavoro dipendente che ha portato al declino del nostro paese ed a una disoccupazione giovanile del 42%. Non è vero che il nostro paese è fatto di garantiti e non garantiti, di tutelati e non tutelati, magari fosse così!

>> Read more

Quello che il Jobs Act non dice

20 March 2014

RenziLa cifra del giovane Renzi incomincia ad assumere contorni ogni giorno più chiari. Un agire politico in due fasi, prima le immagini semplici ed evocative, che promettono che tutto andrà bene, poi l’azione di governo che nulla ha a che fare con la favola. Il parto finale (quantomeno in materia di lavoro) è un topolino. Un topolino mannaro che divora diritti soggettivi e dignità.

Al momento, a proposito del famoso Jobs Act, abbiamo davanti esclusivamente un comunicato stampa della Presidenza del Consiglio dei Ministri che ci informa della prossima emanazione sia di un Decreto Legge che di un Disegno di Legge. Due strumenti normativi assolutamente diversi tra loro. Uno abusato, certo e immediato, in quanto sottratto a ogni confronto parlamentare; mentre l’altro il più delle volte si traduce in una mera dichiarazioni di intenti, impallinato dai veti incrociati (in un governo di larghe intese poi figuriamoci) e sottoposto al volere discrezionale del Ministro di turno. >> Read more

Cos’è una cooperativa?

18 February 2014

Tipologie, governo, gestione fiscale.

 

Cos’è una cooperativa produttiva?

E una cooperativa sociale?

Si possono fondare cooperative senza smettere di battersi per la dignità del lavoro?

 

 

Programma

 

Mattina 10.30 -14.30 | presso Officine Zero (via Partini 20 – Casal Bertone)

 

* Le diverse tipologie di cooperative, in particolare cooperative di produzione e lavoro e cooperative sociali;
* Il sistema di governo della cooperativa;
* La vigilanza e il contributo di revisione;
* Elementi caratterizzanti: la mutualità prevalente, ristorni e prestito sociale;
* Il bilancio d’esercizio e la gestione degli utili e delle perdite;
* La rivalutazione gratuita del capitale, la riserva legale e il fondo mutualistico;
* Il trattamento fiscale delle cooperative.

>> Read more

Marsiglia. Economia dei lavoratori

31 January 2014

Lavoratori delle fabbriche recuperate, ricercatori ed attivisti da diversi paesi europei e latinoamericani si incontreranno a Marsiglia il prossimo 31 gennaio e 1 febbraio presso la fabbrica occupata e recuperata Fralib. CLAP e OFFICINE ZERO organizzano, partecipano e promuovono l’evento.

In occasione della seconda edizione del meeting dei movimenti sociali europei Agorà99, tenutosi a Roma lo scorso novembre, si è svolta il primo momento di confronto e di dibattito europeo attorno alle esperienze di occupazione, recupero e autogestione delle fabbriche in crisi, che ha visto la partecipazione di fabbriche occupate italiane e greche e di militanti ed attivisti di diversi paesi europei.

>> Read more