Roma

Jun 03 10:00

Roma | Sciopero e presidio precari ANPAL Servizi

ANPAL Servizi, via Giudubaldo del Monte Roma

Dec 19 09:30

Roma | Sciopero lavoratrici e lavoratori SOGESID S.p.A.

Ministero dello Sviluppo Economico, Via Molise 2 Roma

  • Esc, atelier autogestito – via dei Volsci 159 (San Lorenzo)
  • Casale Garibaldi – common at work – Via Romolo Balzani 87 (Centocelle)

[SCARICA LO STATUTO ASSOCIATIVO]

Ultimi aggiornamenti

L’universalismo necessario

26 February 2016

Nel rapporto di lavoro e nel mercato, un catalogo di diritti uguali per tutti: appunti per la discussione

a cura di CLAP – Camere del Lavoro Autonomo e Precario (Roma)

Quello che segue è un contributo alla discussione della “Coalizione 27 febbraio” ma non solo. Un tentativo di pensare le pretese del lavoro autonomo dentro la radicale trasformazione del mercato del lavoro e delle sue norme, in Italia come in Europa.

>> Read more

Il lavoro si paga, il lavoro si tutela

25 February 2016 |  Clap Roma

L’altra faccia di Mafia Capitale. Gli operatori dell’accoglienza senza stipendio da un anno. Un’interdittiva antimafia ha commissariato i progetti, revocati altri. Nessuna risposta dalle istituzioni. Le lavoratrici e i lavoratori della cooperativa “Un sorriso” scrivono al prefetto di Roma Franco Gabrielli. Manifesteremo “sotto i suoi uffici il primo marzo, giornata di mobilitazione contro lo sfruttamento del lavoro migrante” (qui la storia).

>> Read more

Il lavoro si paga, i diritti non hanno frontiere

23 February 2016 |  Clap Roma

ROMA | Martedì 1 marzo, ore 10, tutt* sotto la Prefettura con le operatrici e gli operatori sociali

Primo marzo: giornata europea – promossa dal Transnational Social Strike – di sciopero e mobilitazione del lavoro migrante; giornata di mobilitazione contro l’Europa fortezza, le deportazioni, il razzismo. Da Berlino a Parigi, da Londra a Stoccolma, da Varsavia a Edimburgo, e poi in Italia, da Milano a Bologna, da Roma a Foggia: decine le città dove prenderanno forma azioni di protesta, blocchi, picchetti, presidi. Di fronte a chi (vedi il Regno Unito) impedisce l’accesso al welfare per i lavoratori migranti o a chi (il caso dell’Ungheria) alza muri in risposta all’emergenza profughi, l’Europa solidale alza la testa e, il Primo marzo, con forza farà sentire la sua voce.

>> Read more