Authors: Clap Roma

La passione al lavoro

1 December 2017 |  Clap Roma

La maggior parte dei lavori che riguardano lo studio, la tutela, la promozione e la gestione del patrimonio storico e turistico è da sempre, per ragioni storiche e culturali, campo di sperimentazione e paradigma di lavoro precario, sottopagato e addirittura gratuito.

Per sua stessa costituzione, sembra che dai tempi di Schielimann in poi il mestiere dell’archeologo e tutti quelli a esso collegati non debbano avere, come qualsiasi altra prestazione lavorativa, un corrispettivo economico ma che sia sufficiente come ricompensa una incommensurabile, impagabile e sconfinata passione. È da queste radici culturali che si è fondato il principio di sfruttamento delle professioni legate al patrimonio culturale tangibile, in Italia ma non solo.

>> Read more

Sul palco, in bilico e senza rete

24 November 2017 |  Clap Roma

Il lavoro dello spettacolo, in Italia. Precario, sotto-pagato, senza protezioni

:: Da qualsiasi angolazione si guardi quel composito universo chiamato “mondo dello spettacolo”, le sue condizioni economiche, produttive e contrattuali, sembrano essere vaghe come le stelle dell’Orsa.

Veniamo al settore dello spettacolo dal vivo, in particolare al teatro visto che è l’ambito in cui chi scrive lavora e che conosce meglio. Gli antefatti sono noti: tra i più clamorosi i tagli drastici al FUS (Fondo Unico per lo Spettacolo, in pratica la totalità dei contributi erogati annualmente dallo Stato per cinema, danza, musica, teatro lirico e di prosa) portati avanti da più o meno tutti i governi degli ultimi vent’anni, soppressione dell’ETI (Ente Teatrale Italiano, quello che gestiva, tra gli altri, il Teatro Valle).

>> Read more

Sanità | CLAP verso lo Sciopero del 10 novembre

8 November 2017 |  Clap Roma

Roma 8 novembre 2017 – Comunicato stampa

:: Sciopero generale e sociale del 10 novembre

:: Le Camere del Lavoro Autonomo e Precario in piazza contro la precarietà, con lavoratrici e lavoratori della Sanità

I tagli alla Sanità (oltre 11,5 miliardi di euro in meno per gli anni 2015-2018), che si sommano ai tanti già effettuati degli ultimi anni (dal 2008: 45 mila posti letto in meno, la riduzione del 50% dei servizi territoriali, ecc.), incidono pesantemente sull’assistenza e sui diritti dei cittadini (in 12 milioni rinunciano alle cure, perché non possono permettersele!). E, nello stesso tempo, impongono duri processi di precarizzazione del lavoro, tra esternalizzazioni a mezzo di Cooperative, finte partite Iva, appalti e privato accreditato. Le carenze strutturali di organico, e la conseguente turnazione insostenibile, si accompagnano all’estensione smisurata del lavoro senza diritti, sotto-retribuito, ricattato. Nella Sanità pubblica come in quella privata.

>> Read more

Swing for CLAP

20 October 2017 |  Clap Roma

Balla e sostieni le Camere del Lavoro Autonomo e Precario

L’indipendenza pretende fatica, organizzazione, innovazione. Ma sono necessarie anche risorse. Affinché le lotte delle lavoratrici e dei lavoratori possano essere sostenute, affinché nessun* rimanga sol*.

Il 27 ottobre vi aspettiamo tutt* a Esc, per dare forza alle Camere del Lavoro Autonomo e Precario. E in vista dello Sciopero sociale e generale del prossimo 10 novembre.

Swing for CLAP!

>> Read more

Sanità: è ora di cambiare!

14 October 2017 |  Clap Roma

Verso lo Sciopero generale e sociale del 10 novembre ::

Giovedì 2 novembre, ore 17 presso via dei Reti 35 (San Lorenzo) Aula A ::

Con il Decreto firmato dal Presidente Zingaretti lo scorso 5 ottobre, un’altra novità normativa importante si afferma nella Regione Lazio: le strutture sanitarie private, che richiedono l’accreditamento o già accreditate, dovranno assumere con contratti a tempo indeterminato buona parte del loro personale. Più precisamente, le strutture private già accreditate dovranno stabilizzare il 75% del personale in servizio entro il 30 novembre 2017, l’80% entro il 31 dicembre del 2018. Un passo importante, che risponde a una delle rivendicazioni che presentammo alla Cabina di Regia SSR l’8 marzo scorso, durante lo Sciopero globale delle donne, e poi a seguire nella grande assemblea del 14 giugno. È noto, infatti, come nelle strutture private in convenzione si faccia abuso di finte partite Iva, imponendo disparità retributive e assenza di tutele per una fetta consistente delle lavoratrici e dei lavoratori. E, chi alza la testa (vedi “Villa delle Querce”), viene licenziato.

>> Read more

Corso di formazione sindacale 2017-2018

3 October 2017 |  Clap Roma

Sapere, per saper lottare. Lottare, per sapere.

|| I recenti interventi normativi e la retorica politico-mediatica che li ha supportati ci consegnano uno scenario nefasto: per un verso la distruzione del diritto del lavoro così come l’abbiamo conosciuto negli ultimi decenni; per l’altro, un attacco robusto ai diritti sindacali, in primo luogo quello di Sciopero. Il tutto segnato da una disaffezione profonda delle giovani generazioni nei confronti del sindacato; d’altronde tradite da chi, pur di mantenere intatte postazioni di potere, ha preferito tutelare pochi (una parte del lavoro dipendente, i pensionati, ecc.) e abbandonare tutti gli altri (il cosiddetto lavoro «atipico», a tempo, parasubordinato, autonomo, ecc.). Organizzare il lavoro, oggi, è sempre più difficile, anche perché troppe sono le figure che vivono sotto il ricatto della precarietà. Lo spettro della disoccupazione spinge ad accettare condizioni, contrattuali e salariali, sempre peggiori; e di certo non favorisce la solidarietà.

>> Read more

Sanità | Di nuovo in cammino

8 September 2017 |  Clap Roma

La mobilitazione RIPARTE!

Diritti e dignità per le lavoratrici e i lavoratori della Sanità!

Diritto alla Salute per tutte e tutti!

:: Lo scorso mercoledì (6.09), il Governatore del Lazio Nicola Zingaretti ha scritto una lettera a tutti i Direttori generali e ai Commissari straordinari delle ASL del Lazio per chiedere di velocizzare le procedure previste per la stabilizzazione dei precari. Una buona notizia. Ma di quali precari si parla? I precari, infatti, e come d’altronde affermato dalla Legge regionale 4/2017, non sono solo quelli che lavorano nelle ASL con contratti a tempo determinato e di collaborazione coordinata e continuativa; sono precari i tanti (migliaia) che collaborano con partita Iva o sono formalmente dipendenti di Cooperative pur essendo, nella sostanza, dipendenti delle aziende sanitarie pubbliche; così come sono precari i collaboratori con partita Iva delle ASL.

Tutti loro sono precari, tutti loro hanno diritto alla stabilizzazione!

>> Read more

Roma | Riparte lo sportello delle CLAP!

31 August 2017 |  Clap Roma

No, i numeri della ripresa economica non vi hanno convinto. Sì, avete capito che i nuovi posti di lavoro, quando ci sono, sono pessimi posti di lavoro: salari scarsi, nessuna tutela reale, tempi più che determinati, sfuggenti. Continuate a esser certi, poi, che per voi non ci sarà pensione. E 1,8 miliardi per il Reddito di Inclusione sono briciole. Così come avete già capito che il Jobs Act del lavoro autonomo è tanto fumo e pochissimo arrosto, soprattutto per chi galleggia con difficoltà nel regime forfettario (partite Iva poco affluenti). Poi, poi, si continua a lavorare in nero un po’ ovunque, spesso si lavora gratis, quasi sempre si lavora senza diritti né sindacati amici.

Organizzati, difenditi, combatti!

>> Read more

Sanità | La mobilitazione NON si ferma!

13 July 2017 |  Clap Roma

Comunicato stampa – Roma 13.07.2017

:: Diritti e dignità per le lavoratrici e i lavoratori della Sanità!

:: Diritto alla Salute per tutte e tutti!

:: Un’assemblea partecipata e combattiva quella che ha visto protagonisti ieri, presso Esc Atelier autogestito, le lavoratrici e i lavoratori della Sanità della Rete “La Salute NON si appalta”. Dopo la conquista importante della Legge 4, e il confronto pubblico riuscito con la Regione Lazio dello scorso 14 giugno, la doccia fredda del 28 giugno, ovvero l’impugnazione da parte del Consiglio dei Ministri della Legge 4 stessa.

>> Read more

7 Tesi sul Reddito di base

23 June 2017 |  Clap Roma

In vista della Tavola rotonda di domani pomeriggio (24.06, ore 17), ultimo atto dell’Assemblea nazionale che avrà inizio oggi alle 18 presso Esc, un contributo alla discussione da parte delle Camere del Lavoro Autonomo e Precario di Roma. ::

1. Il Reddito di base non è il Reddito minimo garantito. A differenza del Reddito minimo garantito, fortemente condizionato dai livelli di reddito del richiedente, dalla sua specifica collocazione nel mercato del lavoro e, soprattutto, dall’accettazione di qualsiasi offerta di lavoro così come dagli obblighi formativi, il Reddito di base è una misura universale e incondizionata, finanziata dalla fiscalità generale. Il carattere incondizionato, occorre precisare, è elemento fondamentale della rivendicazione, che sarebbe altrimenti spuntata, strumento inadeguato nella battaglia che vogliamo combattere. Incondizionato, e quindi ostile a qualsiasi misura di workfare (welfare to work), impronta assai presente nelle proposte fin’ora avanzate dalle forze politiche e sindacali italiane; strumento di libertà e non di ricatto, di autonomia e non di governo della forza-lavoro e della povertà.

>> Read more